Skip to content

Il mio genio è nel mio naso

2018 ottobre 3

L’anima della rosa, John William Waterhouse

Imparare a realizzare prodotti cosmetici è stata una vera e propria rivelazione e dopo i corsi con Lucilla Borio alla Cascina Santa Brera (http://www.cascinasantabrera.it/) mi è sembrato naturale continuare la ricerca e sperimentare svariate ricette per realizzare tutti i prodotti  necessari alla mia beauty routine. La prima riscoperta sono stati i profumi naturali grazie agli oli essenziali utilizzati nelle ricette e che hanno animato la mia curiosità. Il complesso e affascinante mondo dei  profumi è continuato grazie alla lettura  di un libro suggerito nella bibliografia del corso: Essenze e alchimia. Il libro dei profumi di Mandy Aftel, una scrittrice e creatrice di profumi che ci ricorda come riscoprire il senso dell’olfatto attraverso racconti e leggende dei profumi, la loro importanza nella storia dell’uomo e il fascino che ha sprigionato e che si è riverberato nell’arte, nella cultura e nei significati simbolici e alchemici che da sempre rivestono le fragranze — oltre agli ingredienti e le tecniche di fabbricazione per realizzarli. L’aforisma di Friedrich Nietzsche, citato nel titolo, indica la grande importanza dell’olfatto come mezzo di comunicazione, forse uno dei più efficaci nel mettere immediatamente in contatto la mente con la parte emozionale dello spirito anche se non sempre ne siamo consapevoli. Un’artista che si è cimentata nella raccolta di oltre 7.000 fragranze, gradevoli e non, è Sissel Tolaas (https://en.wikipedia.org/wiki/Sissel_Tolaas) che a Berlino raccoglie e cataloga effluvi di ogni tipo, molto richiesti anche dalle grandi maison produttrici di profumi ed esposti nei più importanti musei nel mondo. Sissel sarà presente a Milano alla conferenza Next Design Perspectives il 30 ottobre in Triennale per raccontare la sua visione e ricerca sugli odori e come poterli utilizzare in contesti diversi per progetti sociali innovativi (http://www.triennale.org/evento/next-design-perspectives/). Per chi desidera sperimentare e apprezzare la bellezza e il fascino dei profumi naturali ecco la ricetta per un profumo per l’ambiente composto da due  fragranze rilassanti — la lavanda e la camomilla — che aiutano la mente e il corpo a pacificarsi e predispongono per il riposo. Questa ricetta è consigliata anche per profumare il cuscino: concilia il sonno e facilita dei bellissimi sogni d’oro.

Ingredienti

100 gr di acqua distillata

20 gg di OE di lavanda vera

20 gg di OE di camomilla romana

Cosa occorre

1 contenitore spray

Preparazione

Mettete nel contenitore spray l’acqua distillata e aggiungete le gocce di olio essenziale a vostra scelta; lasciate macerare per una settimana prima di utilizzarlo direttamente nell’ambiente o sul cuscino.

Consigli d’uso

Potete nebulizzare il profumo nella stanza o sopra al cuscino. Agitate bene prima dell’uso.

 

 
No comments yet

Leave a Reply

Note: You can use basic XHTML in your comments. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS