Skip to content

Baciamo le mani

2015 giugno 11

giò ponti_mani richard ginoriLe mani sono preziose come un gioiello e occorre curarle, proteggerle e amarle per tutto quello che ci permettono di fare e di sentire. La pelle delle mani è delicata e molto esposta agli agenti atmosferici  come quella del viso e del collo, spesso sottoposta a stress, arrosamenti e screpolature e quindi ho deciso che questa ricetta è un omaggio speciale per rendere le nostre mani sempre belle, morbide e pronte per essere baciate!

In questa crema per le mani abbiamo una combinazione meravigliosa di oli come l’olio di oliva extra vergine che ammorbidisce e nutre la pelle oltre ad essere un olio molto stabile, l’olio di girasole ricco di vitamina E, il burro di karité perfetto per aiutare a nutrire e lenire le screpolature.

Ph. Archivio Gio Ponti

 

Ingredienti

75 gr. Olio di oliva extra vergine

50 gr. Olio di germe di mais

50 gr. Olio di girasole

25 gr. Olio di cocco

20 gr. Burro di karité

 

30  gr. Cera d’api

170 gr. Acqua

20 gr.  Glicerina vegetale

50 gg di OE alla lavanda

 

Cosa occorre

1 frullatore a immersione da usare solo per preparare le creme, 1 pentola bassa per il bagno caldo,  guanti monouso, 1 misuratore, 1 bilancia che pesa il grammo, 1 frusta in silicone o acciaio, 1 spatola in silicone, 1 ciotola grande; 2 termometri da vino lunghi, stracci, 2 ciotoline, coltelli.

 

Preparazione

Nella ciotola pesate gli oli e la cera e mettete a bagno maria dove sciogliete lentamente il composto. Con il termometro controllate la temperatura che non dovrebbe mai salire oltre i 65° (per non distruggere le proprietà). Potete fermare la temperatura con un bagno freddo nel lavandino. Una volta sciolta completamente la cera fate raffreddare a 35° e a questa temperatura potete iniziare l’emulsione con l’acqua distillata che fate precedentemente bollire e che miscelate con la glicerina vegetale. L’acqua con la glicerina devono essere unita negli oli + cera sempre poco alla volta, goccia a goccia. Una volta incorporata tutta l’acqua aggiungere la vitamina E e l’olio essenziale di lavanda e a questo punto si può invasettare. Ricordate sempre di apporre un’etichetta con la data di preparazione, il nome e gli ingredienti della crema.

 

Norme igieniche e conservazione

Prima di iniziare pulite bene con alcol le superfici e tutto quello che serve per la preparazione (ciotola, frusta, ecc.). Per questo tipo di preparazione indossate sempre guanti monouso.  Con questa ricetta ottenete circa 9 barattolini da 30 ml.

 

2 Responses leave one →
  1. settembre 11, 2015

    . L’autore merita una birra, perché l’argomento è coperto in concreto, e
    non solo chiacchiere

  2. Paola Lambardi permalink*
    settembre 14, 2015

    Grazie per la birra e bevo alla vostra salute!

Leave a Reply

Note: You can use basic XHTML in your comments. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS